logo2.gif (13826 byte)        Gruppo Astrofili Forlivesi "J.Hevelius"

 


Home page ]


In primo Piano

Articolo sul ciclo di conferenze GAF 2017
"Una storia scritta nel cielo"

la storia del Gruppo Astrofili Forlivesi scritta da Marco Raggi

Giornalino del gruppo - Pegasus di Maggio Giugno 2017
Programma attivita di Maggio Giugno 2017
Numeri arretrati del nostro giornalino Pegasus: scaricali gratuitamente
Informativa sulla privacy e sui Cookie: vedi piè di pagina

 

G.A.F.: DOVE SIAMO ??

 

La sede sociale si trova presso la

CIRCOSCRIZIONE N°1 - Via Orceoli, 15 - Forlì (primo piano)

Carta_strade.jpg (171196 byte)

 

 


G.A.F.: CHI SIAMO ??

Il Gruppo Astrofili Forlivesi "J.Hevelius", costituitosi nel 1983, è una libera associazione culturale "no profit" che ha come scopi lo studio, la pratica e la divulgazione dell'Astronomia.

circoscrizione1.jpg (19877 byte)salaGAF.jpg (32524 byte)Il Gruppo Astrofili si riunisce il Martedì sera alle ore 20,30 presso la Circoscrizione n.1 e diventando soci, oltre che sostenere la nostra associazione, potrete ricevere a casa il giornalino del gruppo PEGASUS, utilizzare la strumentazione disponibile, consultare la biblioteca e tanto altro ancora; la quota sociale e' di 30 Euro per gli adulti e di 15  Euro per i ragazzi (fino a 18 anni). Durante gli incontri, liberi e aperti a tutti, si alternano trattazioni di argomenti teorici a serate di osservazioni pratiche del cielo (consultare Attivita').

 

 

 


Il consiglio direttivo del GAF, la cui elezione avviene ogni due anni  e' così costituito:valbura2.jpg (34313 byte)

  • Presidente: Claudio Lelli

  • Vicepresidente: Succi Giovanni

  • Segretario: Flamigni Lorenzo

  • Resp. scientifico: Cortini Giancarlo

  • Resp. Tecnico: Piraccini Giuliano - Serafini Eolo

Consiglieri:

  • Moretti Stefano

  • Raggi Marco

Tesoriere

  • Gudenzi Alberto

Statuto del Gruppo Astrofili Forlivesi


Breve storia del Gruppo Astrofili Forlivesi

Nel 1983 Umberto Boaga, socio del Cineclub di Forlì, appassionato di astronomia, pensò di proporre ai diversi astrofili "sparsi", residenti nella città di Forlì, la costituzione di un’associazione chiamata appunto Gruppo Astrofili Forlivesi. Diversi tentativi erano stati fatti negli anni precedenti di coagulare gli appassionati di astronomia; uno di questi vide alcuni giovani frequentare l’osservatorio posto nell’attico dell’I.T.I. di Forlì; ma la posizione non molto felice (disturbo dovuto alle luci cittadine) non permetteva osservazioni significative all’infuori della Luna e dei Pianeti.

Il G.A.F. si riuniva inizialmente presso il Cineclub in via Volturno e iniziò a raccogliere tutti coloro che avevano competenze o, almeno, interesse verso l’astronomia. Mancava, però, di un osservatorio e anche di un qualsiasi strumento "sociale".

Le osservazioni venivano fatte dall’I.T.I. e, soprattutto, utilizzando gli strumenti privati dei soci.

Nel 1984 il G.A.F. si è spostato a San Martino in Strada presso la saletta della circoscrizione n.5. Risalgono a quell’anno le prime iniziative pubbliche: conferenze e osservazioni dei fenomeni celesti più salienti.

Nel 1986 il G.A.F. redige il primo statuto, strumento indispensabile per regolarizzare la propria posizione e la propria attività. Nello stesso 1986 viene allestita nel Salone Comunale la prima "Settimana di astronomia": mostra di foto e strumenti di osservazioni aperta ai cittadini e alle scuole.

Nel 1987 il G.A.F. cambia sede e si sposta presso la circoscrizione n.3 di via Orceoli (l’attuale).

fiera2002_2.jpg (74053 byte)

logo2.gif (14981 byte)Nel 1988 ha organizzato un concorso di fotografia astronomica al quale aderirono 100 autori da tutta Italia. Dopo di ciò, viste anche le ristrettezze economiche e l’enorme impegno che si richiede per l’allestimento di così grosse iniziative, il G.A.F. ha continuato ad organizzare annualmente dei cicli di conferenze curate da autorevoli astronomi professionisti (sempre disponibili a venire a Forlì), in collaborazione con esperti del G.A.F.

Il Gruppo ha poi continuato l’opera di sensibilizzazione presso gli studenti e gli insegnanti delle scuole cittadine, come pure di aderenti a varie associazioni culturali e sportive. Ha altresì collaborato per numerosi anni alla conduzione di un piccolo osservatorio sito a Verghereto (FO) presso il campeggio del Comune di Forlì. Purtroppo tale osservatorio, come del resto il campeggio, è stato chiuso due anni or sono.

Impegno costante del G.A.F. è stato quello di proporre al Comune di Forlì la realizzazione di un osservatorio pubblico cittadino. Tale richiesta è stata più volte promessa, ma fino ad oggi non ha ancora visto la luce.

Ora pare che debba andare a buon fine il progetto di allestire presso il Parco Urbano "Franco Agosto" un piccolo osservatorio che utilizzi lo strumento di Verghereto.

Nel frattempo il G.A.F. si è dotato di propri strumenti "sociali" portatili: un C8 di 20 cm di diametro, un binocolo 20 X 80 e, recentemente, un MEADE LX 200 di 25 cm di diametro. Con tali strumenti vengono organizzate osservazioni sociali e pubbliche alla quali sono invitati tutti i cittadini e gli studenti.

Il G.A.F. conta attualmente 60 associati; tutti possono diventare soci pagando una piccola quota associativa.