logo2.gif (13826 byte)        Gruppo Astrofili Forlivesi "J.Hevelius"

 


Home page ]


In primo Piano

Articolo sul ciclo di conferenze GAF 2017
"Una storia scritta nel cielo"

la storia del Gruppo Astrofili Forlivesi scritta da Marco Raggi

Giornalino del gruppo - Pegasus di Marzo Aprile 2017
Programma attivita di Marzo Aprile 2017
Numeri arretrati del nostro giornalino Pegasus: scaricali gratuitamente
Informativa sulla privacy e sui Cookie: vedi piè di pagina

wpe37.jpg (4441 byte)GafNews


 

 

Ciclo di conferenze pubbliche 2017 - Il resoconto finale

(a cura di Giovanni Succi)

img articolo ciclo conferenze 2017.jpg (63219 byte)


La scoperta dell’ultimo giorno dell’anno

di Giancarlo Cortini

Leggi l'avvincente racconto dell'ultima scoperta del nostro più prolifico " cacciatore di supernovae": complimentissimi Giancarlo!

SN Scoperta Giancarlo 20161231 img.jpg (35348 byte)

 


Osservazioni pubbliche del cielo Luglio Agosto 2016: dove e quando

Il Gruppo Astrofili Forlivesi, in concomitanza con la buona stagione, in collaborazione con strutture private o pubbliche, organizza una serie di serate aperte al pubblico di osservazione del cielo stellato. Nell'occasione, meteo permettendo, verranno messi a disposizione per i partecipanti, alcuni strumenti astronomici del GAF o di suoi soci.

Quindi se siete incuriositi dal cielo e dalle sue bellezze, vi invitiamo a partecipate: queste serate sono per voi.......

data

luogo

9 Luglio 2016 ore 21.00 Terra del Sole
14 Luglio 2016 ore 21 Villa Saffi in Forlì Via Firenze n. 164
23 Luglio 2016 ore 21 Forlì Piazza Saffi
7 Agosto 2016 ore 21 Forlì Località San Giorgio
10 Agosto  2016 Bertinoro
12 Agosto 2016 ore 21 Maneggio Rio Destro - San Benedetto in Alpe
13 Agosto 2016 ore 21 Forlì Piazza Saffi

Vi aspettiamo numerosi.

 


 

 

almanacco fenomeni particolari_2.jpg (84580 byte)


 

Ciclo di Conferenze pubbliche 2016

Astrofisica delle alte energie.

volantino conferenze 2016mini.jpg (33507 byte)Anche nel 2016 il Gruppo Astrofili Forlivesi organizza un ciclo di conferenze pubbliche. Quest'anno l'argomento  sarà particolarmente interessante affrontando l'universo dei fenomeni conosciuti piu' energetici e violenti.

I cieli solo apparentemente sono tranquilli e monotoni: gli astronomi sono in grado di osservare oggetti lontanissimi ed estremamente violenti proprio in virtu' della loro luminosità intrinseca che li rende visibili malgrado si trovino a distanze anche di miliardi di anni luce dalla Via Lattea.

Ma anche all'interno della nostra galassia, ed ancora piu' vicino a noi, nel sistema solare, si sviluppano eventi che dimostrano quanto siamo piccoli ed insignificanti di fronte a ciò che ci circonda.

I relatori, scelti sia all'interno del GAF, che provenienti dalla prestigiosa Università di Padova-Asiago, illustreranno questi eventi estremi non mancando sicuramente di incuriosire il nostro affezionato pubblico forlivese.

Vi aspettiamo numerosi.

 

 

 


"Una storia scritta nel cielo"

la storia del Gruppo Astrofili Forlivesi scritta da Marco Raggi

 

Una storia  scritta nel cielo copertina.jpg (41438 byte)Nel corso del mese di maggio 2015 è stato pubblicato il volume di Marco Raggi "Una storia scritta nel cielo", dal sottotitolo "Trent’anni di attività del Gruppo Astrofili Forlivesi "J. Hevelius".

Il libro, 240 pagine interamente a colori con oltre 200 immagini originali, ripercorre la storia della nostra associazione dagli inizi, nell’ormai lontano 1983, sino a tutto il 2013.

La prima parte dell’opera, dedicata nello specifico al Gruppo ed alle sue attività, racconta le vicende del sodalizio e dà conto di come il Gruppo abbia indirizzato in questi anni gran parte dei propri sforzi verso la divulgazione dell’astronomia, attraverso innumerevoli manifestazioni, conferenze, osservazioni pubbliche; non viene tralasciato anche un apposito approfondimento riservato all’attività scientifica portata avanti nel tempo da alcuni dei soci più esperti.

La seconda parte presenta una rassegna dei più interessanti fenomeni astronomici che i soci del Gruppo hanno avuto la fortuna di osservare in questi trent’anni, corredati di alcune semplici spiegazioni di base.

Un libro per gli appassionati che vogliano saperne di più sulla lunga storia del Gruppo Astrofili Forlivesi e insieme un libro per tutti coloro che, pur non essendo astrofili, vogliano approfondire le proprie conoscenze in campo astronomico.

Il libro è in vendita on line presso tutti i maggiori book – store, oppure è disponibile dietro richiesta al GAF o direttamente all’autore (marco.raggi@libero.it).

 

 

 


ATTIVITA’ DEI SOCI

L’osservazione dell’eclisse parziale

di Sole del 20 marzo 2015

di Giovanni Succi

 

immagine articolo bimestrale.jpg (48018 byte)Rieccoci qui dopo un paio di numeri di assenza. E' vero, avevo promesso di proporvi un articolo per ogni numero di Pegasus, ma a causa del ciclo di conferenze

tenutesi al Foro Boario, non sono riuscito a scrivere per il numero di marzo-aprile.

Non potevo mancare allora di raccontarvi, anche su suggerimento datomi da Claudio, l'eclissi parziale di Sole dello scorso 20 marzo.   segue

 

 

 

 

 


Ciclo di Conferenze pubbliche 2015

"Enigmi e meraviglie del nostro Universo"

volantino conferenze 2015.jpg (128955 byte)

 

 

Come oramai è consuetudine del Gruppo Astrofili Forlivesi, viene organizzato un ciclo di conferenze pubbliche aperte a tutti.

Gli argomenti trattati dai relatori (che quest'anno sono tutti del GAF) non mancheranno di interessare la platea; nell'occasione non verranno illustrate novità assolute nella ricerca astronomica, ma verra' esposta l'evoluzione delle conoscenze attuali in relazione ad argomenti che, è presumibile pensare, rimarranno di attualità per gli anni a venire.

In quest'occasione abbiamo appositamente ritardato gli appuntamenti per far coincidere la fine degli incontri con l'eclisse di Sole che si verificherà venerdì 20 Marzo 2015, eclisse che verrà osservato dal nostro gruppo e da chiunque vorra' intervenire, presso il Parco Centro sociale "I due tigli" di Via Orceoli n.15.

 

Come sempre vi aspettiamo numerosi.

 

 

 

 

 

Consuntivo Conferenze GAF 2015

consuntivo conferenze 2015.jpg (179063 byte)

 

 

 

 


 

Ciclo di Conferenze pubbliche

"Trent'anni di Astronomia amatoriale a Forlì"

 

Conferenze_2013.jpg (113233 byte)Il Gruppo Astrofili Forlivesi vi invita a partecipare all'annuale ciclo di conferenze pubbliche (ad entrata libera) che si terrà per 4 venerdi consecutivi (22/11 - 29/11 - 6/12 - 13/12) con inizio alle 20.30, presso la sala multimediale del Foro Boario a Forlì (Sala Circoscrizione n.1 P.zza Foro Boario).

In occasione dei 30 anni dalla nascita, il Gruppo Astrofili Forlivesi vi propone questo ciclo di incontri dal titolo   "Trent'anni di Astronomia amatoriale a Forlì".

Nel nostro piccolo, in questa particolare occasione, vorremmo  proporvi quanto il Gruppo Astrofili Forlivesi ed i suoi appartenenti, hanno vissuto e raccolto nello stesso periodo, sia come vita sociale e divulgazione scientifica in ambito locale, ma anche i contributi all'Astronomia ufficiale, con le proprie scoperte, collaborazioni e studi ecc (relatore Claudio Lelli 22/11).

Nell'appuntamento successivo, quello del 29/11, Giancarlo Cortini ci illustrerà l'evoluzione e gli eventi dell'astronomia degli ultimi decenni; l'accellerazione tecnologia avvenuta in questo lasso di tempo, ha permesso studi e scoperte veramente impensabili prima degli anni '80, anche a livello amatoriale.

La serata del 6 Dicembre vede la partecipazione di uno studioso di punta nell'ambito della fisica delle particelle, il Prof. Domenico Galli, che presenterà la conferenza "Trent'anni di fisica delle particelle"; pensate a tutte le volte che anche i mass media hanno parlato (in molti casi, impropriamente) delle ricerche al CERN di Ginevra; potrebbe essere l'occasione per puntualizzare tanti aspetti trattati superficialmente dagli organi di stampa.

Nell'ultimo appuntamento, quello del 13 Dicembre, Giancarlo Cortini proverà i "spaziare" sui prossimi trent'anni di astronomia, sui possibili campi di sviluppo della ricerca astronomica professinale ed amatoriale.

Vi aspettiamo numerosi.

 

E così è stato: ringraziamo tutti i partecipanti alla nostra iniziativa che, come ogni anno, hanno dimostrato il proprio interesse nei confronti del Gruppo Astrofili Forlivesi .

Arrivederci a presto

 

 

 

 


 

Con profonda vicinaza, unitamente a tutti gli altri soci del Gruppo Astrofili Forlivesi, ci associamo all'amico Giancarlo Cortini   in questo ricordo del nostro caro socio Renzo Bernabei.

ricordo di Renzo Bernabei.jpg (149223 byte)

 

 

 


 

 

 

conferenze2012.jpg (100874 byte)Il Gruppo Astrofili Forlivesi ha il piacere di invitarvi al nuovo  ciclo di conferenze pubbliche che ha come titolo:

 

"La fine del mondo: fantasia o realta?"

 

Siamo nel 2012 e tutti noi, nel corso degli ultimi anni, volenti o nolenti siamo stati bombardati da notizie molto fantasiose nel merito di una presunta e prossima fine del mondo.

Il Gruppo Astrofili Forlivesi vuole dare il proprio contributo scientifico nel merito della profezia dei Maya (7 Novembre 2012) e più in generale nel merito delle possibili cause di fenomeni naturali che possono mettere in serio pericolo la vita sulla Terra.

Vi aspettiamo numerosi ricordandovi che le conferenze sono gratuite.

A presto

 

 

 

 

 


 

 

 

Conferenze2011.jpg (85171 byte)Il Gruppo Astrofili Forlivesi ha il piacere di invitarvi a questo ennesimo ciclo di conferenze pubbliche che ha come titolo

"L'uomo e lo spazio"

In occasione del 50° anniversario del primo volo orbitale con equipaggio, il Gruppo Astrofili Forlivesi, in collaborazione con l'amministrazione comunale di Forlì, ha colto l'occasione di parlare di tecnologie e programmi spaziali, sia passati, sia attuali, ma anche futuri.

I relatori, sia esterni che interni al GAF, non potranno che soddisfare le nostre e vostre attese e curiosità.

Gli incontri si terranno presso la sala conferenze della circoscrizione n.1 di Piazzale Foro Boario a Forli.

Vi attendiamo quindi numerosi, come oramai ci avete abituato.

Il volantino può essere scaricato integralmente cliccando sull'immagine.

 

 

 

 

A presto

 


 

 

Meldola_Conferenze_2011.jpg (115178 byte)Maggio Giugno 2011 - Conferenze pubbliche "Da Galilei all'Astronomia moderna" a Meldola

 

Nelle date indicate nel volatino, il Gruppo Astrofili Forlivesi organizza, in collaborazione con il Comune di Meldola, questo nuovo ciclo di conferenze pubbliche nelle quali, soci e simpatizzanti del G.A.F. intratterranno il pubblico con argomenti molto variegati ma ugualmente affascinanti, dalla pubblicazione del Sidereus Nuncius di Galileo Galilei, fino agli orizzonti attuali della cosmologia moderna.

Un appuntamento da non mancare.

Vi aspettiamo numerosi

 

Scaricate il volantino per conoscere i dettagli dell'evento.

 

 

 

 

 


conferenze 2010 Ottobre.jpg (96100 byte)Ottobre-Novembre 2010 - Ciclo di Conferenze G.A.F. aperte al pubblico : 
"da Galilei al Telescopio Spaziale: l'evoluzione della conoscenza del Cosmo" 

Ho il piacere di annunciare un nuovo ciclo di conferenze che il Gruppo Astrofili forlivesi ha tenuto nei mesi di Ottobre e Novembre 2010 presso la Sala Conferenze-Circoscrizione n.1 di Forlì Piazza Foro Boario.

Questa volta i relatori del Gruppo Astrofili Forlivesi  (Giovanni ed Elisabetta Succi) hanno reso omaggio a Galileo Galilei, figura chiave della scienza moderna, attraverso la lettura di alcuni brani tratti uno dei suoi libri più famosi, il Sidereus Nuncius. Le parole dello scienziato toscano sconfessavano la dottrina ufficiale e, attraverso le prime osservazioni scientifiche al telescopio,   rivoluzionava la conoscenza del cielo e dei suoi segreti, relegando la terra da centro geometrico del creato, a semplice pedina del Sistema Solare. Un plauso particolare a Giovanni che ha affrontato e svolto al meglio questa sua prima "apparizione" in un ciclo di conferenze pubbliche del GAF: non è da tutti, a 16 anni, affrontare così  autorevolmente una platea di oltre 100 persone intervenute per l'occasione. Bravo Giovanni ed un grazie a sua madre, Elisabetta, che ha allietato gli intervenuti con la lettura del testo originale di Galileo.

La conferenza successiva, tenuta da Giancarlo Cortini, ha accompagnato il pubblico nella storia della ricerca astronomica e della sua evoluzione, dal primo cannocchiale di Galileo, agli ultimi ritrovati della scienza moderna.

Le ultime due conferenze, sempre di Giancarlo Cortini,  hanno affrontato temi di grande fascino e attualità: la ricerca della vita nel Cosmo e le teorie cosmologiche più recenti, coinvolgendo gli intervenuti che, come in ogni altra iniziativa, sono intervenuti molto numerosi.

 

Vi ringraziamo per la partecipazione e vi invitiamo a partecipare alla nostre serate in associazione che si tengono il martedi sera presso la  circoscrizione di Via Orceoli in Forlì.


Ciclo di conferenze pubbliche "Di Stella in Stella"

Ho il piacere di comunicarvi che i nostri Soci Salvatore Tomaselli e Daniele Gregori hanno tenuto una nuova serie di Conferenze Pubbliche presso la Sala di Informazione Turistica - Arena Hesperia a Meldola (FC) nei giorni 22, 29 Aprile e 6-13 Maggio 2010.volantino_meldola_2010.jpg (112140 byte)

I temi trattati ed i relatori presenti, hanno coinvolto la platea intervenuta su temi di grande fascino ed interesse. In particolare, le prime tre serate, tenute da Salvatore Tomaselli, hanno introdotto i partecipanti alla "geografica del cielo stellato", cioè il riconoscimento degli asterismi celesti e dei segreti nascosti nella volta celeste. Nella seconda serata si è dissertato delle  "Costellazioni Primaverili" approfondendo quindi il tema trattato nel primo incontro. Il terzo appuntamento invece ha affrontato il tema dello studio delle stelle e della loro "vita", come nascono, vivono e muoiono.

L'ultimo incontro della serie, tenuto dal Dr. Daniele Gregori, cittandino meldolese e fisico presso l'Universita' degli Studi di Bologna - Facolta' di Fisica, ha esposto gli ultimi sviluppi nello studio delle particelle elementari presso il Cern di Ginevra.  

Ringraziamo i numerosi partecipanti per l'accoglienza ricevuta e per l'attenzione che ci hanno dedicato.

 

 

 

 


Ottava scoperta di Giancarlo Cortini

Giancarlo Cortini, il nostro responsabile scientifico, il giorno 8 Febbraio 2010, ha scoperto la sua 8° supernova: si tratta di un evento di tipo Ia (le piu' violente esplosioni stellari dell'universo) occorso in una galassia (denominata NGC 3292) posta a circa 150 milioni di anni luce dalla nostra Via Lattea nella costellazione dell'Orsa Maggiore.

La scoperta è avvenuta presso l'osservatorio di Monte Maggiore (Agriturismo Gli Ulivi - Predappio) dal quale Giancarlo porta avanti il suo programma di ricerca di questi affascinanti fenomeni.Complimentissimi a Giancarlo da tutto il Gruppo Astrofili Forlivesi.

Ecco l'immagine della scoperta.

SN2010Y_giancarlo.jpg (83523 byte)

 


IL SOLE LA NOSTRA STELLA        

                  volantino_novembre_2009_mini.jpg (35210 byte)

logo_anno_astronomia.jpg (13241 byte)II° Ciclo di Conferenze pubbliche organizzato dal GAF nell'Anno Internazionale dell'Astronomia

In occasione dell'Anno Internazionale dell'Astronomia, il Gruppo Astrofili Forlivesi ha organizzato il secondo ciclo di conferenze pubbliche 2009, dal titolo "il Sole la nostra stella". che ha avuto luogo nei giorni 6, 13 e 20 Novembre 2009

Nel primo incontro si è parlato di un viaggio compiuto da alcuni soci della nostra associazione per osservare una eclisse di Sole verificatasi, quest'anno, in Cina; la trattazione prettamente scientifica, curata magistralmente dal nostro Vicepresindente Marco Raggi, è stata  seguita  dalle note di viaggio ed audiovisivi, preparati da Cristina Paglionico che hanno incantato la platea per i contenuti e la forma di presentazione.

Le conferenze successive, tenute dal nostro responsabile scientifico Giancarlo Cortini,  hanno avuto una connotazione piu' teorico/scientifica  come una disamina dei legami inscindibili che legano il destino del genere umano e piu' in generale dell'intera Terra, alla nostra stella. Il ciclo si è con una relazione riguardante i fenomeni di variabilita' radiativa caratteristici del nostro Sole, che, per errore, è stato invece sempre considerato una stella stabile.

Giancarlo_conferenziere.jpg (37858 byte)Si è parlato e discusso quindi, in maniera oggettiva, di un argomento che,  è stato trattato negli ultimi tempi dai mass media spesso a sproposito e comunque con l'unico scopo di inseguire gli ascolti televisivi piuttosto che la realta' scientifica.

Infine un grazie a tutti i numerosi  intervenuti che hanno dimostrato l'apprezzamento per quanto il Gruppo Astrofili Forlivesi continua a organizzare per la nostra città.

Potete scaricare copia del volantino cliccando sopra la sua immagine.

 

 

Non siete potuti intervenire alle ultime due conferenze del ciclo "Il Sole la nostra stella" ?

ecco le registrazioni audio

La terra e il Sole, un Legame non solo gravitazionale - Venerdì 13 Novembre 2009 (3.5Mb) Il Sole è una stella variabile? - Venerdì 20 Novembre 2009 (17Mb)

Quattro nuove SNe scoperte da soci del Gruppo Astrofili Forlivesi

E' con grande piacere che vogliamo comunicarvi la scoperta di ben 4 SNe ad opera del nostro responsabile scientifico Giancarlo Cortini, accompagnato in una di esse, dall'amico Stefano Antonellini. Si tratta di SN 2009af e SN 2009an, SN 2009bt e SN 2009dd scoperte rispettivamente il  16 febbraio 2009 e il 27 febbraio 2009, il 22 Marzo 2009 ed il 13 Aprile 2009. Le prime tre scoperte sono apparse in galassie distanti oltre cento milioni di anni luce, mentre la quarta, piu' brillante delle precedenti, è collocata in una bellissima galassia a spirale distante circa 30 milioni di anni luce. La loro scoperta è avvenuta attraverso la strumentazione dell'Osservatorio Monte Maggiore presso l'Agriturismo "Gli Ulivi" di Predappio. Un plauso particolare a Stefano Antonellini che, partecipando al lavoro di Giancarlo del 27 Febbraio, puo' ora fregiarsi della scoperta di una Supernova.

Complimenti vivissimi.

SN 2009af in UGC 1551

SN 2009an in NGC 4332

SN2009af.jpg (39349 byte) sn2009an.jpg (30013 byte)

SN 2009bt in UGC 2542

SN 2009dd in NGC 4088

sn2009bt.jpg (30385 byte)

SN2009dd.jpg (25226 byte)

 


Ciclo di Conferenze pubbliche 2009 organizzato dal G.A.F. a Forlì: Marzo-Aprile 2009volantino2009_1_mini.jpg (39060 byte)

logo_anno_astronomia.jpg (13241 byte)In occasione dell'Anno Internazionale dell'Astronomia, il Gruppo Astrofili Forlivesi ha organizza un primo ciclo di conferenze pubbliche 2009 che ha avuto  come tema, lo studio del cielo nell'occasione del 400° anniversario delle prime osservazioni telescopiche eseguite da Galileo Galilei, in quel di Padova. I temi, con una forte connotazione storico/scientifica, hanno incotrato l'interesse dell'abituale platea di appassionati forlivesi che ha partecipato copiosa all'iniziativa. Ogni conferenza è stata completata da numerose domande sempre appropriate poste ai relatori a testimonianza del notevole coinvolgimento del pubblico  all'iniziativa.

 

 

 


M'illumino di meno 2009: 13 Febbraio 2009 ore 18 in Piazza Saffimilluminodimeno2009.jpg (14830 byte)

Naturalmente, anche quest'anno,in collaborazione con l'Amministrazione Comunale di Forli',  il Gruppo Astrofili Forlivesi "J.Hevelius" ha partecipato alla manifestazione oramai tradizionale, proponendo, presso il salone comunale, una conferenza con titolo "l'osservazione del cielo stellato: un'esperienza da preservare". I nostri soci Giancarlo Cortini e Roberto Turci hanno allietato le persone intervenute con  una  rivisitazione del cielo stellato attraverso  immagini di oggetti astronomici, la cui visione ci viene preclusa dall'incombente e sempre piu' invadente inquinamento luminoso. Tutto cio' nello spirito di far comprendere che la corretta illuminazione, oltre a migliorare la qualita' del cielo stellato, porta soprattutto ad un minore consumo energetico ed a una maggiore sicurezza sociale e stradale. Un saluto particolare e gradito è stato portato da Palmiro Capacci, Assessore all'Ambiente del Comune di Forlì, che ha rimarcato il contributo che il nostro gruppo di volontari ha sempre offerto in maniera disinteressata alla divulgazione della cultura nella nostra citta. Lo ringraziamo pertanto per le sue parole.


 

La Cometa Lulin (C/2007/N3): cronaca del passaggio

Come molti di voi sapranno gia', il mese di Febbraio 2009 è stato allietato, dal punto di vista astronomico, dal passaggio relativamente avvicinato rispetto alla Terra, di una cometa denominata Lulin.

Approfittando delle possibilita' offerte dalle moderne tecnologie, ho ripreso un'immagine attraverso un telescopio, naturalmente comandato in remoto, posto in un altopiano del New Mexico (Stati Uniti) ad oltre 2000m di quota. Nell'immagine potete notare la strana forma della Lulin con la coda di polveri e quella di gas poste in direzioni opposte rispetto al nucleo cometario.

Lulin_gras3_20090202_ok_mini.jpg (31501 byte)

Sta' arrivando..... e di gran carriera (la distanza si è ridotta 180 a 115 milioni di Km in 4 giorni): ecco l'immagine ripresa sempre dal New Mexico del 6 Febbraio: la struttura delle code di polveri e ioni sta' divenendo via via piu' definita e l'estensione reale dell'oggetto, comprese le propaggini piu' deboli delle code, raggiunge il grado. La luminosita' diffusa visibile a sud della cometa è prodotta dalla stella a Librae (Zubenelgenubi) posta, al momento della ripresa, ad una distanza angolare di 30' Sud

Lulin_gras3_20090206_ok_mini.jpg (39291 byte)

Ed eccola il 10 febbraio 2009: oramai, ad una distanza di 97 milioni di Km dalla Terra, comincia a mostrarsi in tutto il suo splendore, denotando un incremento importante nella luminosita' superficiale e lunghezza delle code, quella di polveri (a sinistra della chioma) e quella di ioni (dalla parte opposta). Nel frattempo la cometa Lulin è divenuta visibile ad occhio nudo (da cieli molto tersi), ancora nel cielo del mattino, tra le costellazioni della Bilancia e quella della Vergine.

Lulin_gras3_20090210_ok_mini.jpg (39273 byte)

La riproduzione delle immagini in pubblicazioni o riviste deve essere espressamente richiesta all'autore.


 

Conferenze_2008_mini.jpg (84607 byte)Ciclo di conferenze pubbliche "IL FUTURO DELL'UMANITA' NELLA SCENA COSMICA"

organizzate dal Gruppo Astrofili Forlivesi a Forlì - Ottobre 2008

 

Il Gruppo Astrofili Forlivesi nelle serate, del 3, 10, 17 e 24 Ottobre 2008 presso la sala conferenze posta in Forli Piazza Foro Boario n.3 ha avuto il piacere di ospitarvi (con il patrocinio del Comune di Forli e della Circoscrizione n.3) in questo ciclo di conferenze pubbliche dedicate ad   argomenti particolarmente accattivanti e quantomai attuali. Il risultato che ci eravamo prefissati è stato ampiamente raggiunto: gli argomenti presentati in unione con la competenza dei relatori intervenuti, hanno incontrato l'interesse il pubblico forlivese che, partecipando numeroso, non manca di rispondere attivamente ai nostri cicli di incontri culturali. Un ringraziamento particolare alla Sig. Lucia Benelli, presidente della Circoscrizione n.3, per l'attenzione e disponibilita' che da sempre mostra nei confronti delle iniziative del Gruppo Astrofili Forlivesi.


 

 

milluminodimeno.jpg (11108 byte)m'illumino di meno 2008 a Forlì

milluminodimeno08_gaf.jpg (56509 byte)Anche quest'anno il Gruppo Astrofili Forlivesi, in collaborazione con l'Amministrazione Comunale di Forlì, ha partecipato alla manifestazione nazionale "m'illumino di meno" patrocinata dalla trasmissione radio "Caterpillar" di Radio Due. Il giorno 15 Febbraio 2008, dalle ore 18.00 alle ore 20.00, complice un cielo favorevole, abbiamo accolto numerosi cittadini interessati sia ad osservare la Luna e Marte con i nostri telescopi, sia ad approfondire il tema dell'inquinamento luminoso e del risparmio energetico. La preziosa organizzazione e collaborazione dell'Amministrazione Comunale, rappresentata dall'Assessore all'Ambiente Palmiro Capacci e da alcuni funzionari dello stesso assessorato, oltre alla partecipazione di  Hera Spa, che ha distribuito gratuitamente kit per il risparmio casalingo (2 lampade ad alta efficienza e un parzializzatore per i rubinetti d'acqua), hanno contribuito alla buona riuscita della manifestazione.

Un ringraziamento alla associata, Prof. Chiara Alocchi, per la splendida foto di Piazza Saffi durante la manifestazione.


SN2008Q.jpg (49924 byte)

Giancarlo Cortini scopre la sua terza supernova: SN2008Q in NGC 524

Finalmente, il 26 gennaio 2008, dopo anni di ricerca e migliaia di osservazioni, il nostro responsabile scientifico Giancarlo Cortini ha scoperto la sua terza supernova ufficiale: si tratta di SN2008Q nella   galassia ellittica chiamata NGC 524 che si trova a una distanza di  110 milioni di anni luce nella costellazione dei Pesci. Questo importante ritrovamento è stato reso possibile dalla potente strumentazione presente presso l'osservatorio astronomico di Monte Maggiore prospiciente l'Agriturismo "GLI ULIVI" (Predappio Localita' Monte Maggiore).

Tanti complimenti a Giancarlo!


La cometa 17P Holmes da' spettacolo

C'era una volta una cometa piccola piccola e lontanta lontana.......Il racconto potrebbe iniziare cosi.....

La Cometa P17 Holmes, dopo secoli di quasi anonimato ha cercato il suo momento di gloria, deliziando astronomi ed astrofili con uno spettacolo splendido ed unico.

Vi mostriamo le splendide immagini   ottenute da Giancarlo Cortini (Osservatorio Monte Maggiore) e da Giulio Cherini (Trieste) che ringraziamo per la collaborazione17p_cherini_3.jpg (55345 byte)finale_giancarlo.jpg (159182 byte)

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Un'osservazione casalinga.

Approfittando di una serata particolarmente calma, io e mia figlia Chiara, abbiamo ripreso alcune immagini degli oggetti principali visibili attualmente nei nostri cieli, cioe Luna, Venere e Saturno.

Ne è venuta fuori una osservazione notevole in quantoa stabilita' delle immagini ed i dettagli visibili al telescopio.

Le immagini riprodotte sono il risultato dell'elaborazione di filmati da 300 fotogrammi (Venere e Saturno) e 100 fotogrammi (la Luna) ripresi con telescopio C8 a 4000mm di focale e Webcam Philps ThoucamPro dotata di filtro IRcut. La ripresa delle immagini è avvenuta attraverso il software K3CCDTolls e la successiva elaborazione è stata ottenuta con Registax 4.

                                                                                                                                                                   Stefano e Chiara Moretti

venus_20070524_mini.jpg (3633 byte)

saturno20070524_mini.jpg (5264 byte)

montagne_bordo_mini.jpg (28812 byte)

Venere Saturno Bordo Lunare

Clicca sulle immagini per ingrandirle.

La riproduzione delle immagini deve essere espressamente richiesta agli autori


Un saluto a Roy

Caro Roy, in questo momento di incredulo scoramento il Gruppo Astrofili Forlivesi ti ricorda con affetto.
Affetto per la discreta, sincera amicizia e affezione che hai dimostrato oramai da anni verso gli astrofili di Forlì e che speriamo di aver ricambiato.
Rimpianto perche' avremmo voluto salutarti un'ultima volta.
In questa epoca di comunicazioni e informazioni istantenee, nella frenesia dei nostri impegni quotidiani, il contatto umano tende a svanire in uno smog indistinto di parole disperse nel vento; solo ora sappiamo quanto è successo.
Sei tornato da noi qualche settimana fa per confermarci la voglia di continuare a frequentare le persone del nostro gruppo, segno che credevi in noi e che la nostra compagnia ti era cara.
Ti siamo grati per questo e per l' amicizia che ci hai dimostrato.
Ciao Roy.

Dedicato a Roy Minguzzi

                                                                                             il Gruppo Astrofili Forlivesi "J.Hevelius"


Astrofili forlivesi scoprono la supernova SN2007be in UGC 7800

sn2007be.jpg (115665 byte)La sera del 7 Aprile 2007, Stefano Moretti e Salvatore Tomaselli, soci GAF e ARAR, presso l'osservatorio dell'associazione ARAR (Bastia - Ravenna) hanno scoperto la Supernova 2007be in UGC 7800. La stella ospite ha una magnitudine +16.9 cirica e si trova a circa 23" d'arco dal nucleo della galassia progenitrice. Dopo l'invio delle comunicazioni  di rito, il 9 Aprile è uscita la circolare CBET n. che ufficializza la scoperta.

Electronic Telegram No. 917
Central Bureau for Astronomical Telegrams
INTERNATIONAL ASTRONOMICAL UNION
M.S. 18, Smithsonian Astrophysical Observatory, Cambridge, MA 02138, U.S.A.
IAUSUBS@CFA.HARVARD.EDU or FAX 617-495-7231 (subscriptions)
CBAT@CFA.HARVARD.EDU (science)
URL http://cfa-www.harvard.edu/iau/cbat.html

SUPERNOVA 2007be IN UGC 7800
Stefano Moretti (discoverer of SN 2004et) and Salvatore Tomaselli,
Bastia, Ravenna, Italy, report their discovery of an apparent supernova
(mag 16.8) on unfiltered CCD images obtained on Apr. 7.955, 8.12, and
8.819 UT with a 0.42-m reflector. The new object is located at R.A. =
12h38m06s.65, Decl. = -0d01'51".4 (equinox 2000.0), which is 18".4 east
and 14".7 south of the nucleus of the galaxy UGC 7800. Nothing is
visible at this location on Palomar Sky Survey red and blue plates
(limiting mag about 21).
(C) Copyright 2007 CBAT
2007 April 9 (CBET 917) Daniel W. E. Green


Eclisse di Luna del 3 Marzo 2007

La sera del 3 Marzo 2007 si è verificato un  eclisse totale di Luna, e praticamente tutti gli appassionati romagnoli  hanno avuto modo di osservarla nelle migliori condizioni, visto un meteo quasi ovunque favorevole. Di seguito riportero' il materiale piu' meritevole di pubblicazione.

Ecco la magnifica sequenza propostaci dagli amici Roberto E Donatella, ripresa con la strumentazione dell'osservatorio Ca' Bionda di Cusercoli. (cliccate sulle immagini per ingrandirle)

Eclisse_Luna_Roberto_Donatella_1_mini2.jpg (8429 byte)

Eclisse_Luna_Roberto_Donatella_2_mini.jpg (22447 byte)

Ecco la sequenza gentilmente fornita dall'amico E.Genovesi  e dal socio Eolo Serafini(clicca sull'immagine per ingrandirla)

 

Eclisse_lunare_e_genovesi.jpg (28167 byte) Eclisse_lunare_e_serafini_mini.jpg (11677 byte)

L'autorizzazione alla riproduzione delle immagini deve essere espressamente richiesta all'autore.


La cometa McNaught: sorpresa impressionante

Una cometa scoperta in Agosto del 2006, la C/2006 P1 Mc Naught, che in prima istanza non sembrava particolarmente "avvenente", nel corso del suo avvicinamento al Sole (il so perielio avverra il 12 Gennaio 2007) si è trasformata in una brillantissima cometa.

La luminosita' massima (mag. -2.7) è stata raggiunta tra i giorni 10 e 12 Gennaio 2007. Abbiamo seguito l'evento con osservazioni ripeture dalla postazione di Monte Testa e la cometa  ha ripagato ampiamente il nostro impegno.

I Soci Raggi, Flamigni, Mambellii, Cortini, Morfini, Bratti, Tomaselli e Moretti hanno seguito l'evolvesi dell'evento dal giorno 8 Gennaio in avanti. Lo spettacolo piu' grande è stato osserato il giorno 12 Gennaio con condizioni meteo perfette e visibilita ottima fino all'orizzonte. La Cometa era visibilissima ad occhio nudo con una coda di almeno 2 gradi rivolta verso l'alto, come documentato nelle foto seguenti .

Ecco le foto (clicca sulle immagini per vederle ingrandite).

La cometa McNaught: un ricordo memorabile

Comet_mcnaught_20070112_tramonto_scritte.jpg (125152 byte)

Animazione del tramonto della Cometa McNaught da Monte Testa il 12 Gennaio 2006

Comet_ncnaught_animazione_tramonto.gif (260714 byte)

 

E quello in seguito documentato è il vero addio alla cometa McNaught per gli osservatori del nostro emisfero, mentre nell'emisfero Sud ha continuato ad offrire uno spettacolo indimenticabile    apparendo brillantissima e molto appariscente. La sua coda era talmente lunga da rendersi visibile, con le sue propaggini piu' esterne e frastagliate, anche nel nostro emisfero, come documentato nella foto seguente. Le componenti cometarie sono le deboli striature verticali appena visibili rispetto al fondo cielo.

creste_internet_scritte.jpg (48937 byte)

Ecco l'animazione che rappresenta il movimento nel cielo delle propaggini estreme della coda cometaria

creste_animazione_piccola.gif (762737 byte)

La riproduzione delle immagini deve essere richiesta espressamente agli autori.

 


Altri eventi significativi della vita del GAF degli anni precedenti