logo2.gif (13826 byte)        Gruppo Astrofili Forlivesi "J.Hevelius"

 


Home page ]


In primo Piano

Articolo sul ciclo di conferenze GAF 2017
"Una storia scritta nel cielo"

la storia del Gruppo Astrofili Forlivesi scritta da Marco Raggi

Giornalino del gruppo - Pegasus di Maggio Giugno 2017
Programma attivita di Maggio Giugno 2017
Numeri arretrati del nostro giornalino Pegasus: scaricali gratuitamente
Informativa sulla privacy e sui Cookie: vedi pi di pagina

ALTRE INIZIATIVE GAF

Nell'ambito delle numerose iniziative astronomiche nazionali e locali, il Gruppo Astrofili Forlivesi "J.Heveleius" ha partecipato attivamente, portanto oltre alla propria strumentazione, anche l'esperienza dei numerosi soci partecipanti.


 

Osservazione della Cometa C/2006 Swan

Questa cometa, che le previsioni davano relativamente debole al perielio, in realta' ha deciso di rimescolare le carte apparendo, dopo il massimo avvicinamento solare, ben 4 magnitudini piu' brillante di quanto previsto e brillando di magnitudine 4.5; tutto cio' a causa di un outburst del nucleo cometario che probabilmente determinato dalla sublimazione di strati profondi e ricchi di materia sublimabile (ioni CN e OH anche allo stato radicalico).

Ed ecco alcune foto di soci GAF che hanno documentato l'evento.... (clicca sulle immagini per ingrandirle)

comet_swan_OK.jpg (167871 byte)

swan_OK_3_2_el_scritta_web.jpg (76178 byte)

La riproduzione delle immagini deve essere richiesta espressamente agli autori.



Un sentito ricordo per Cristian Souiller che ci ha lasciati,  amico carissimo e socio storico del Gruppo Astrofili Forlivesi,

Testo di Marco Raggi

cristian.jpg (64429 byte)

 


Incontro ravvicinato (apparente!!!) tra la cometa S-W3 e

la nebulosa planetaria M57 (Ring Nebula) nella Liram57_S_w.jpg (22727 byte)

Il nostro Socio Roberto Turci ha immortalato questo splendido ritratto raffigurante l'incontro ravvicinato (solo prospettico, naturalmente) avvenuto il giorno 7 Maggio tra la cometa S.W.3 e la nebulosa anulare della Lira. Si trattava di un evento non facile da riprendere soprattutto perche' le migliori condizioni di osservazione si verificavano al mattino subito prima dell'alba. L'immagine stata ottenuta con un telescopio Konus 200 F/5 accoppiato ad una fotocamera reflex digitale Minolta 7D (posa di 3 minuti) guidato con telescopio Meade S.C. 355mm F/10

Complimenti a Roberto per il bellissimo risultato

 

Ogni riproduzione deve essere autorizzata dall'autore


Eclisse Totale di Sole del 29 Marzo 2006 osservato dall'Egitto

 

egitto_eclisse_claudio_mini.jpg (4672 byte)I nostri prodi amici sono tornati dall'Egitto riportando un gran numero di immagini raffiguranti l'evento astronomico piu' importante di questo periodo, cioe' l'Eclisse Totale di Sole del 29 Marzo, che, ricordiamo, in terra d'Egitto si mostrava nella suo massimo splendore, cioe' in totalita' (dall'Italia la percentuale di disco coperta dalla luna superava a malapena il 50%). Partecipate tutti quindi alla conferenza pubblica organizzata per rivivere tutti assieme  questo splendido evento astronomico. La conferenza del 21 Aprile ha avuto un grande successo di presenze (oltre 100 partecipanti), rimarcando, se ce ne fosse stato bisogno, l'interesse dei forlivesi nei confronti delle iniziative del GAF.  Vi ricordo l'altra conferenza pubblica del 28 Aprile (sala circoscrizione del Foro Boario ore 21.00) nel quale verra' presentata una interessante conferenza intitolata "Il Calendario nella Storia".(Tutti i dati di cui sopra possono essere desunti dal volantino qui sopra a destra)

SequenzaEclisseEgitto_mini.jpg (12447 byte)

Le immagini pubblicate sono opera dei soci Claudio Lelli, Marco Raggi e Salvatore Tomaselli

Ogni riproduzione delle foto deve essere autorizzata dall'autore


Eclisse Anulare di Sole del 3 Ottobre 2005

Le  foto della spedizione G.A.F. a Madrid

anulare.jpg (36929 byte) gruppo_Madrid.jpg (88385 byte)
sequenzaSito.jpg (37882 byte) sequenzasito2.jpg (24764 byte)

Il 3 Ottobre c'eravamo dati appuntamento a Madrid; chi vi era arrivato alcuni giorni prima e avrebbe proseguito la vacanza anche nei giorni successivi e chi come me assieme a Claudio Lelli ed Eolo Serafini, che eravamo giunto il giorno precedente per poi rientrare in Italia appena finito l'eclisse.

Comunque sia, a detta di tutti, la trasferta madrilena ha lasciato un ottimo ricordo anche grazie al tempo splendido che ha fatto da cornice alle visite delle vestigia storiche di Madrid e del territorio circostante. L'eclisse poi stato inaspettatamente bello, molto di piu' del semplice caso estremo di eclisse parziale. Difficile descrivere l'emozione derivante dalla vista di un fulgido anello lucente in cielo, oltre ai colori "strani" proiettati sul paesaggio. Il Gruppo del GAF poi ha allietato l'evento con la propria vena di simpatia e schiettezza puramente romagnola (assieme agli amici di Faenza e Ravenna) ed anche le pagine del quotidiano nazionale spagnolo "el Mundo" hanno ricordato la nostra partecipazione a questo particolarissimo evento.

Un'esperienza che personalmente ricordero' con molto piacere, augurando altrettanto ai partecipanti della prossima avventura del GAF in terra d'Egitto per osservare l'eclisse totale di Sole del 29 Marzo 2006.

                                                                                                                                            Stefano Moretti

Ecco alcune delle foto piu' significative scattate dalla terra di Spagna.

Autori: Eolo Serafini e Marco Raggi

Ogni riproduzione delle foto deve essere autorizzata dall'autore


Star Party 2005/1: una serata (g)astronomica

ospiti dell'osservatorio di Piero D'ambrosio

Nella splendida cornice delle montagne intorno a Santa Sofia, il 1 Luglio 2005  il Gruppo Astrofili Forlivesi ha organizzato una serata "gastro"astronomica presso la stazione osservativa di Piero D'ambrosio.

La splendida struttura approntata da Piero, il suo telescopio gigante da 60cm, uniti alla maestria gastronomica dei mastriGastrofili del GAF, hanno reso indimenticabile questo incontro, che a questo punto rappresentera', spero, un appuntamento fisso nell'ambito delle iniziative del Gruppo Hevelijus. Quindi grazie a tutti e soprattutto a Piero per l'ospitalita'

Ecco alcune immagini della serata.

dambrosio1_2005.jpg (32356 byte) dambrosio2_2005.jpg (86314 byte)
dambrosio3_2005.jpg (78135 byte) dambrosio4_2005.jpg (62911 byte)

Osservazione della cometa Machholz (C 2004Q2)

La cometa del Natale 2004

Come preannunciato oramai da diversi mesi, la come ta C2004Q2, denominata Machholz, dal nome del suo scopritore, ' tranasitata al perielio nelle settimane attorno all'inizio del 2005 esibendo una luminosita' relativamente elevata.

Vi ricordo che la luminosita' massima stata raggiunta agli inizia di Gennaio (+4.1) ed a occhio nudo appariva come un astro sfocato a destra (Ovest) delle costellazioni del Toro e Perseo.

Di seguito sono riportate alcune immagini ottenute da soci del GAF.

machholz135ok2_ste2.jpg (211502 byte)

La Cometa Machholz in congiunzione con l'ammasso aperto delle Pleiadi (M45): ripresa di Stefano Moretti del 7 Gennaio 2005machholz_salvatore3.jpg (66252 byte)Stesse condizioni dell'immagine precedente ma ripresa da Salvatore Tomaselli con Nikon D70 e Teleobiettivo 300/2.8

.


Dalla Romagna alle Supernovae

Stefano Moretti scopre la Supernova 2004et in NGC 6946

(testo di Claudio Lelli)Sn2004et_et.jpg (69651 byte)

A prima vista non e’ facile trovare un nesso tra la nostra terra e il grandioso fenomeno celeste che di tanto in tanto viene ospitato da galassie ben piu’ampie della nostra ridente Romagna. Eppure sembra proprio che esista una correlazione diretta tra gli astrofili romagnoli e questo particolare ambito della ricerca astronomica amatoriale.

Venendo alla cronaca, la sera del 27 Settembre 2004, Stefano Moretti (segretario del Gruppo Astrofili Forlivesi "J.Hevelius") nell’ambito della sua collaborazione con l’osservatorio di Bastia Ravenna, di proprieta’ della locale associazione ARAR (di cui e’ socio), ha avuto la grande soddisfazione di cogliere l’attimo in cui e’ esplosa una grande stella distante 23 milioni di anni luce ed appartenente ad una galassia esterna alla Via Lattea.

Dal 1991 Stefano segue un programma di ricerca di questi oggetti molto particolari ed interessanti, avendo compiuto, a tutt’oggi, circa 20000 osservazioni al telescopio.trilogia_sn2004et_mini.jpg (40884 byte)

L’enorme "botto" ha reso l’astro 25 milioni di volte piu’ brillante del Sole, ma data l’enorme distanza cui posto, si presentava 500 volte meno luminosa delle stelle piu’ deboli visibili ad occhio nudo da un luogo non angustiato dalle fastidiose luci cittadine.

La scoperta e’ stata immediatamente comunicata all’osservatorio Astronomico di Asiago che ha prontamente puntato i propri strumenti ed ha verificato l’esattezza della segnalazione.Gli astronomi di turno (Dr. Zwitter e Dr. Munari) hanno plaudito alla scoperta effettuata da un italiano e per giunta astrofilo!

Gi in passato altri due forlivesi, Giancarlo Cortini e Mirko Villi, si erano potuti fregiare di questo riconoscimento avendo scoperto 3 eventi della stessa natura.

 

                                                                    Claudio Lelli

La riproduzione delle img deve essere espressamente richiesta ed autorizzata all'autore.


L'osservazione del transito di Venere sul Sole    dell'8 Giugno  2004

Come preannunciato, il Gruppo Astrofili Forlivesi ha organizzato l' osservazione pubblica dell'evento presso il Polisportivo Buscherini (accanto al campo da softball). La giornata favolosa ha invogliato molti a visitarci per osservare, con i propri occhi, questo evento che e' stato, a detta di tutti, estremamente suggestivo. Ben 7 telescopi erano stati approntati per permettere l'osservazione mentre uno strumento e' stato esclusivamente adibito alla ripresa digitale del transito.

Di seguito sono riportate le immagini riprese ed i poster commemorativi dell'evento.

sequenza3ok_mini.jpg (20991 byte)
TransitoVenere1_mini.jpg (3627 byte) TransitoVenereAureola_mini.jpg (4634 byte)
stampalocalemini.jpg (13538 byte)
primocontatto_mini.jpg (32404 byte)
eolo_mini.jpg (32002 byte)

cabionda_venere_mini.jpg (24361 byte)

Venere38ore_mini.jpg (9749 byte)

Foto di Stefano Moretti, Eolo Serafini, Salvatore Tomaselli e Giancarlo Cortini: ogni riproduzione delle immagini deve essere espressamente  autorizzata dall'autore.



Altri eventi significativi della vita del GAF